Strumenti personali
Tu sei qui: Portale Temi Progetti

Progetti

In corso
Scaduti

Segue una lista dei piu' importanti progetti nazionali ed internazionali della sezione di Oristano:

 

2015 Building environmental stewardship to address compliance gaps in the SINIS Marine Protected Area (Sardinia).

Questo progetto nasce da esigenze individuate dai risultati di uno studio pilota condotto nel 2014 da ricercatori del Dipartimento di Diritto dell'Università di Bristol e dall'IAMC-CNR di Oristano. In particolare in questo primo lavoro il team di ricerca ha valutato il grado di efficacia dell'AMP per la conservazione delle risorse basandosi sull'analisi dei risultati del monitoraggio condotti in passato e ha realizzato interviste semi-strutturate con i principali stakeholder per definire le diverse percezioni sull'AMP e comprendere le politiche di conservazione locali. I risultati hanno evidenziato che ci sono ancora diverse sfide da affrontare prima che l'AMP possa raggiungere i propri obiettivi di conservazione e ciò a causa di lacune nel rispetto e nell'applicazione della normativa, imputabili sia ai fruitori del mare che agli enti preposti alla gestione ambientale. Il presente progetto, finanziato dall'Economic & Social Research Council del Regno Unito, rappresenta quindi un primo tentativo per affrontare i problemi individuati nello studio pilota. Esso prevede una serie di attività di disseminazione che hanno l'obiettivo sia di dare suggerimenti di indirizzo alle autorità che di svolgere attività con le scuole elementari e superiori per integrare nel programma scolastico tematiche relative alla biologia della conservazione ed alla normativa ambientale. Il team di ricerca testerà queste attività nel Sinis che, nel caso di successo, saranno esportabili in aree con condizioni simili. . Per maggiori informazioni: http://www.bris.ac.uk/law/news/2015/margherita-impact-sardinia.html

logo_esrc.pnglogo_bristol.pngcnr_iamc.png

 

 

2014-2015 FRIPP ( FRontal dynamics Influencing Phytoplankton Production and distribution during DCM period )
: il TNA (Trans National Access; Agreement Nº 14/1211273) del progetto europeo FP7 JERICO e' stato realizzato in collaborazione con il Balearic Islands Coastal Observing and Forecasting System (SOCIB) e CSIC-IMEDEA (Spain), che ha messo a disposizione un proprio Glider profondo in grado di scendere fino a 1000 m di profondita' per un esperimento a maggio 2014 nel mare di Alboran presso il fronte a forte densita' al margine orientale del Vortice Anticiclonico dell'Alboran Orientale, chiamato Fronte di Almería-Orán . Si vuole studiare l'impatto delle dinamiche frontali sulla produzione e distribuzione fitoplanctonica come dedotto da misure fluorimetriche. link...
TNA JERICO

 

2014-2015 MYOCEAN FOLLOW-ON (Pre-Operational Marine Service Continuity in Transition towards Copernicus)
MYOCEAN FOLLOW-ON (Pre-Operational Marine Service Continuity in Transition towards Copernicus) per il passaggio dei prodotti MyOcean sotto il Copernicus Marine Environment Monitoring Service. Finanziato da H2020-Adhoc-2014-20 Space (Grant agreement no: 633085) link...
IP-MyOcean2

 

 

2013–2017 COMMON SENSE (COST-EFFECTIVE SENSORS, INTEROPERABLE WITH INTERNATIONAL EXISTING OCEAN OBSERVING SYSTEMS, TO MEET EU POLICIES REQUIREMENTS)

The COMMON SENSE project will contribute to support the implementation of the Marine Strategy Framework Directive (MSFD) and other EU policies (e.g. Common Fisheries Policy), providing easily usable across several platforms, cost-effective, multi-functional innovative sensors to detect reliable in-situ measurements on key parameters by means of methodological standards. This proposal will focus, by means of a multidisciplinary and well-balanced consortium on eutrophication, contaminants, marine litter and underwater noise descriptors of the MSFD. The project is a Collaborative Project funded by EU FP7 (Grant agreement no: 614155).link...

COMMON_SENSE

 

 

2012–2017 RITMARE (La Ricerca ITaliana per il MARE)

Si prefigge di porre in atto quanto suggerito dal Libro Blu della Commissione Europea COM2007/575 del 10 Ottobre 2007), in tema di ricerca e innovazione, tramite un programma nazionale di ricerca scientifica e tecnologica per il mare che abbia carattere pluriennale e sia aperto alla più ampia partecipazione di attori pubblici e privati. Il progetto si articola in sette sottoprogetti: 1. Tecnologie Marittime; 2. Tecnologie per la Pesca Sostenibile; 3. Pianificazione dello Spazio Marittimo nella Fascia Costiera; 4. Pianificazione dell’Ambiente Marino Profondo e di Mare Aperto; 5. Sistema Osservativo dell’Ambiente Marino Mediterraneo; 6. Strutture di Ricerca, Formazione e Divulgazione; 7. Infrastruttura interoperabile per la Rete Osservativa e i dati marini. link...

RITMARE

 

 

2012–2015 MEDESS4MS (Mediterranean Decision Support System for Marine Safety)

Set up di un servizio integrato Mediterraneo operativo in tempo reale di previsione di oil spill per agenzie nazionali di risposta all'emergenza, REMPEC e EMSA. Il sistema di previsione multmodello fornira' prodotti su misura a utenti che gestiscono eventi di oil spill, contribuendo in modo sostanziale alla prevenzione di rischi marittimi ed alla sicurezza in mare. Finanziato dall' EU - MED programme (Ref : 4175 /2S-MED11-01). link...

MEDESS4MS

 

 

2012–2015 TESSA (Sviluppo di TEcnologie per la 'Situational Sea Awareness')

Potenziare e consolidare i prodotti e il servizio di oceanografia operativa nel Sud Italia e di integrarlo con piattaforme tecnologiche di disseminazione delle informazioni per la ‘cognizione dell’ambiente a mare- Situational Sea Awareness’. Finanziato dal MIUR (Codice Unico del Progetto PON01_02823; in collaborazione con IAMC CNR Napoli).link...

TESSA

 

2012–2015 B.E.A.C.H. (Beach Environment, managment and coastal hazard)

(ambiente spiaggia, gestione e rischio costiero) (2012-2014) L.R. n. 7/2007 del 31.12.2008. Analisi del rischio costiero e della capacità di carico dei litorali sabbiosi rispetto alle pressioni antropiche.


 

2012–2015 Cisti-RAS (Fioriture algali nocive in aree di particolare interesse economico della Sardegna)

Fioriture algali nocive in aree di particolare interesse economico della Sardegna: incremento delle conoscenze e nuovi approcci di studio finalizzati alla gestione e alla mitigazione (2012-2014) L.R. n. 7/2007 del 31.12.2008. Il progetto si propone di raggiungere l’obiettivo generale di migliorare le capacità di previsione e mitigazione degli impatti delle fioriture algali potenzialmente nocive (Harmful Algal Blooms, HABs) in Sardegna, con particolare riferimento al turismo (spiagge) e alle produzioni marine (mitilicoltura), attraverso un approccio di studio interdisciplinare e con metodiche innovative.


 

2011–2015 VECTORS (of Change in Oceans and Seas Marine Life, Impact on Economics Sectors (FP7 - OCEAN- 2010)

link...

VECTORS
2012–2014 ALIVE (MAgeing and functional integrity: modulation by LIfe-extending treatments in a VErtebrate model with extremely short lifespan (Agence Nationale de la Recherche; France)

 



 
2012–2014 IP-MyOcean2 (Prototype Operational Continuity for the GMES Ocean Monitoring and Forecasting Service)

Intende sviluppare, implementare, validare e gestire una robusta e sostenibile componente di Monitoraggio e Previsione degli Oceani del GMES Marine Service fornendo lo stato fisico dell'oceano e le informazioni sull'ecosistema a fruitori intermedi e finali nei settori della sicurezza marittima, delle risorse marine, dell'ambiente marino/costiero e del clima, delle previsioni stagionali e meteo. Finanziato da EU - VII FP SPACE (contratto 283367). link...

IP-MyOcean2
 
2012-2013 Bando AMP-9 (Referaggio/validazione scientifica dei dati acquisiti con le attività di monitoraggio nell'ambito della gestione ordinaria del SIC costieri “Stagno di Mistras di Oristano”, “lsola di Mal di Ventre" e “Scoglio del Catalano").

Supervisione dei SIC in AMP Penisola del Sinis Isola di mal di ventre (Or). Supporto alle iniziative dell’AMP e collaborazione di altri soggetti istituzionali per le regolamentazioni delle attività di pesca (p.e. pesca del riccio di mare, pesca ricreativa, etc.) con la finalità di ridurre gli impatti sugli habitat e sulle specie presenti nei SIC costieri.

 

 

2012-2013 Bando AMP-8 (Stato di conservazione dell'ambiente marino e costiero nei settori dell'ecologia, della biologia marina e della tutela ambientale dell' Area Marina Protetta "Penisola del Sinis -Isola di Mal di Ventre")

Realizzazione della attività di ricerca e monitoraggio sullo stato di conservazione dell'ambiente marino e costiero nei settori dell'ecologia, della biologia marina e della tutela ambientale dell'Area Marina Protetta "Penisola del Sinis - Isola di Mal di Ventre"

 

 

2012-2013 Bando AMP-7 (Riabilitazione e mantenimento della fauna marina in difficolta nell'ambito della gestione del Centro di REcupero del Sinis)

Collaborazione alla gestione delle attività del Centro di Recupero del Sinls delle tartarughe marine e del cetacei, in Sardegna.

 

 

2012-2013 GABS (Deep Glider Acquisitions between Balears and Sardinia)

Il TNA (Trans National Access; Agreement Nº 12/1210183) del progetto europeo FP7 JERICO e' stato realizzato in collaborazione con il Balearic Islands Coastal Observing and Forecasting System (SOCIB) e CSIC-IMEDEA (Spain) , che ha messo a disposizione un proprio Glider profondo in grado di scendere fino a 1000 m di profondita' per due esperimenti, a fine 2012 e a meta' 2013. Il progetto vuole identificare le proprietà fisiche delle masse d'acqua superficiali e intermedie tra le Baleari e la Sardegna con l'obiettivo di: i) studiare la variabilità delle proprietà fisiche delle masse d'acqua superficiali e intermedie; ii) valutare il trasporto di acqua, sale e calore; iii) validare il modello numerico operativo del Mediterraneo occidentale. Il glider misurera' temperatura, conducibilità e pressione fino a 1000 m di profondita', e poi fluorescenza, torbidita' e ossigeno disciolto fino a 300 m di profondita' nel transetto Minorca - Oristano e ritorno lungo la latitudine 39° 49.457’ N in circa 49 giorni. link...

TNA JERICO

 

2012–2013 RESMAR (Res-Mar, Azione di Sistema A "Rete per il monitoraggio dell'erosione co-stiera" (Region e Autonoma della Sardegna; Programma Operativo Italia-Francia "marittimo")

La Regione Autonoma della Sardegna Assessorato Difesa dell’Ambiente, Servizio Tutela del suolo e politiche forestali, partner del progetto, ha affidato a IAMC-CNR, in collaborazione con l’Università di Cagliari, uno studio pilota sulla morfodinamica della baia di San Giovanni de Sinis link...

RESMAR

 

2012–2013 Convenzione operativa

Convenzione operativa con l’unita organizzativa di supporto di Oristano dell’IAMC CNR per attività di riabilitazione e mantenimento della fauna marina in difficoltà nell’ambito della gestione del Centro di recupero del Sinis. Rep. N° 23 del 29 Feb 2012.

 

2012–2013 Convenzione operativa

Convenzione operativa con l’unita organizzativa di supporto di Oristano dell’IAMC CNR per la realizzazione delle attività di ricerca e monitoraggio sullo stato di conservazione dell’ambiente marino costiero nei settori dell’ecologia, della biologia marina e della tutela ambientale dell’AMP del Sinis. Rep. N° 24 del 29 Feb 2012.

 

2011-2012 Bando AMP-6 (AMP - Monitoraggio sullo stato di conservazione, , con particolare riferimento alla componente bentonica, per la lista ASPIM)

Realizzazione delle attività di monitoraggio sullo stato di conservazione dell’ambiente marino e costiero, con particolare riferimento alla componente bentonica, anche nell’ottica della futura iscrizione dell’Area Marina Protetta “Penisola del Sinis Isola di Mal di Ventre” alla lista delle Aree Specialmente Protette di Interesse del Mediterraneo (ASPIM)

 

 

2011–2012 RIAS (RIsposta e Adattamento dei sistemi costieri della Sardegna alle variazioni climatiche globali.)

L.R. n. 7/2007 del 31.12.2008. In collaborazione con il Dipartimento di Scienze Chimiche e Geologiche dell’ Università di Cagliari. Si effettuano studi sulla morfodinamica di diversi litorali sabbiosi al fine di valutare le modalità di adattamento dei sistemi costieri della Sardegna alle variazioni climatiche in atto per la previsione del rischio associato al cambiamento globale del clima.


 

2011–2014 SSD PESCA (Decision support system for a sustainable management of fisheries in South Italy)

The project aims at the development and implementation of technologies, tools and systems to promote responsible governance of fisheries and, at the same time, constitutes a useful tool to a new development of fisheries in the southern regions, which allows to combine profitability and eco-compatibility. Financing: art. 44, IT Law n. 191 of 23/12/2009. link...

 

2010–2011 Convenzione operativa

con l’unita organizzativa di supporto di Oristano dell’IAMC CNR per la realizzazione delle attività di ricerca e monitoraggio sullo stato di conservazione dell’ambiente marino costiero, con particolare riferimento alla componente bentonica anche nell’ottica della futura iscrizione dell’AMP del Sinis alla lista delle Aree Specialmente Protette di interesse del Mediterraneo (ASPIM). Rep n° 98 del 31 Dic 2010.

 

2009–2012 IP-MyOcean (implementazione del Marine Core Service del GMES)

Sviluppo della prima rete concertata e integrata pan-Europea per l'Ocean Monitoring and Forecasting. Finanziato dalla UE - VII PQ (contratto FP7-SPACE-2007-1, n. 218812). link...

IP-MyOcean

 

2009-2010 Bando AMP-5 (AMP - Monitoraggio dello stato di conservazione dell’ambiente marino-costiero, risorse ittiche e popolazioni di ricci di mare edule e lista ASPIM)

Monitoraggio dello stato di conservazione dell’ambiente marino-costiero, risorse ittiche e popolazioni di ricci di mare edule nell'ottica della futura iscrizione dell'AMP del Sinis alla lista ASPIM

 

 

2009-2010 Bando AMP-4 (Monitoraggio dello stato di conservazione dell’ambiente marino-costiero e lista ASPIM)

Aggiornamento sullo stato di conservazione dell’ambiente marino e costiero nell’ottica della futura iscrizione dell’Area Marina Protetta “Penisola del Sinis Isola di Mal di Ventre” alla lista delle Aree Specialmente Protette di Interesse del Mediterraneo (ASPIM).

 

 

2009-2010 Bando AMP-3 (Monitoraggio delle specie protette in AMP)

Commessa esterna di ricerca del IAMC-CNR UO di Oristano commissionata da Committente AMP Penisola del Sinis Isola di mal di ventre, Cabras, Oristano.

 

 

2009–2010 Convenzione operativa

Convenzione operativa con l’unita organizzativa di supporto di Oristano dell’IAMC CNR per monitoraggio stato conservazione dell’ambiente marino costiero, risorse ittiche e popolazione di ricci di mare edule nell’ottica della futura iscrizione dell’AMP del Sinis alla lista delle Aree Specialmente Protette di interesse del Mediterraneo (ASPIM). Rep n° 150 del 10 Dic 2009.

 

2009–2010 Convenzione operativa

Convenzione operativa con l’unita organizzativa di supporto di Oristano dell’IAMC CNR per monitoraggio stato conservazione dell’ambiente marino costiero nell’ottica della futura iscrizione dell’AMP del Sinis alla lista delle Aree Specialmente Protette di interesse del Mediterraneo (ASPIM). Rep. N° 104 del 28 Lug 2009.

 

2008-2009 Bando AMP-2 (Elaborazione di dati e Modelli sulle componenti oceanografiche nell'Area Marina Protetta del Sinis)

Realizzazione di un modello numerico di circolazione ad alta risoluzione per la regione di mare del Golfo di Oristano di interesse dell'AMP del Sinis e produzione di dati di T, correnti, vento. Gestione operativa delle tartarughe marine "Caretta Caretta" in difficoltà e consolidamento della rete di partner per la gestione degli animali stessi.

 

 

2008-2009 Bando AMP-1 (Monitoraggio della fauna ittica nell’Area Marina Protetta “Penisola del Sinis Isola di Mal di Ventre”.)

Stato risorsa ittica e Visual Census di specie ittiche nella AMP del Sinis (Mare di Sardegna).

 

 

2008–2009 Convenzione

Convenzione operativa con l’Istituto per l’Ambiente Marino Costiero per attività di elaborazione di dati e modelli sulle componenti oceanografiche sull’AMP del Sinis. Rep n° 38 del 6 Giu 2008.

 

2007–2012 MaGIC (MArine Geohazards Along the Italian Coasts)

Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipisicing elit.

Un progetto di ricerca integrato per l'acquisizione della morfobatimetria ad alta risoluzione e la produzione di carte di rischio geologico dei margini continentali italiani. Il progetto MaGIC è finanziato dal Dipartimento della Protezione Civile Nazionale nell'ambito di un accordo quadro con l'Istituto di Geologia Ambientale e Geoingegneria del Consiglio Nazionale delle Ricerche. IAMC-CNR di Oristano collabora con la sede di Napoli dell’Istituto per la cartografia del margine della Sardegna Occidentale e settentrionale (settore Buggerru-Castelsardo).link...


 

2009–2011 SOS-Bonifacio

Realizzazione di un sistema numerico innovativo per la gestione di emergenze ambientali per sversamenti di idrocarburi nelle Bocche di Bonifacio. Finanziato dal Ministero dell'Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare (contratto DEC/DPN 2291, 19/12/2008). link...

SOS Bonifacio

 

 

2008–2011 PREMPEM

Previsione della circolazione marina nello Stretto di Sicilia per attivita' di pesca. Finanziato dal Ministero dell'Istruzione, dell'Universita' e della Ricerca (MIUR).

 

 

2008-2010 Maricoltura

Effettuazione di uno studio sulle caratteristiche idrodinamiche dell'ambiente Marino costiero per mezzo di modelli numerici dell'area ove sono ubicate le potenziali aree di immersione, nello specifico nel Golfo di Oristano dove è ubicato un impianto di acquacoltura.


 

2008-2010 PRIMI (Progetto Pilota Inquinamento Marino da Idrocarburi)

Previsione dell'evoluzione di uno sversamento di idrocarburo nello Stretto di Sicilia. Finanziato dall'Agenzia Spaziale Italiana (ASI). link...

PRIMI

 

2008-2009 Il Mare e La Scienza in Sardegna (Favorire la diffusone della cultura scientifica.)

Il Mare e la Scienza in Sardegna progetto di diffusione della Cultura scientifica sulle attività nel campo marino rivolta a studenti di ogni ordine e grado, a scopo didattico e di servizio, tramite realizzazione di sito internet, cd multimediale e organizzazione di seminari."

 

2007–2008 SARTEC (Modelli numerici di circolazioen del Golfo di Cagliari)

Modellistica delle acque e dei processi trofici nell’ambito del progetto “Sistema di controllo ambientale e gestione del territorio del Golfo degli Angeli noto come Golfo di Cagliari”.

 

2007–2008 Convenzione

Convenzione con la Unità Organizzativa di Oristano dell’Istituto per l’ambiente marino costiero (CNR) per il monitoraggio della fauna ittica nell’AMP del Sinis. Rep n° 74 del 10 Set 2007.

 

2006–2009 VECTOR (VulnErabilità delle Coste e degli ecosistemi marini italiani ai cambiamenti climaTici e loro ruolO nei cicli del caRbonio mediterraneo.)

LINEA 4 DIVCOST: Effetti dei cambiamenti climatici sulla biodiversità, produttività primaria e secondaria dei 5 sistemi costieri selezionati, con particolare attenzione ad aspetti economicamente rilevanti, quali eutrofizzazione, fioriture algali dannose e pesca Obiettivo 1.6 Modellsitica di circolazione, di trasporto ed erosione dei sedimenti e di qualità delle acque del Golfo di Taranto.

 

2006–2009 AMPAMED (Le role des Aires Marines Protegees dans la gestion durable d’Activites èconomiques, telles que la peche artisanale et le tourisme, en armonie avec l’identitè culturelle des Iles MEDiterranèe Occidentale)

Sviluppo di metodologie innovative per la gestione dell’attività di pesca e delle attività turistiche (nautica e diving) all’interno delle Aree Marine Protette.

 

2006–2008 EMPAFISH (European Marine Protected Areas as tools for FISHeries management and conservation)

 


 

 

2006–2008 SIGLA (Studio multidisciplinare dell'ambiente lagunare e marino costiero della laguna di Cabras e del Golfo di Oristano. Macrobjective CARLA)

Studi costieri multidisciplinari nel golfo di Oristano e laguna di Cabras . Finanziato dal Ministero dell'Istruzione, dell'Universita' e della Ricerca (MIUR) – PON, Modulo 6.7.1 (TA-P06-IAMC-C9). Partner CNR & Fondazione IMC Onlus.

 

 

2006–2008 APAT (Studio delle interazioni sedimentarie terra-mare in ambiente marino costiero nell’interno della foce del Pescara)

Studio delle interazioni sedimentarie terra-mare in ambiente marino costiero nell’intorno della Foce del Pescara mediante l’applicazione di modelli in grado di simulare la circolazione indotta dalle forzanti meteo marine e gli annessi fenomeni di erosione e trasporto dei sedimenti sia ad opera delle correnti litoranee che del moto ondoso.

 

 

2002–2005 REMA (Ricerca Integrata sugli Ecosistemi Marini e l’Ambiente - MOD Modelli numerici di simulazione dell’ecosistema marino planctonico e di circolazione del Golfo di Oristano)

Previsione della circolazione del Golfo di Oristano e degli ecosistemi marini planctonici e studio delle interazioni tra organismi marini ed il loro ambiente.

 

 

2001–2005 MAMA (Mediterranean network to Assess and upgrade Monitoring and forecasting Activity in the region)

Realizzazione di una rete mediterranea per il monitoraggio e la previsione del mare; capacity building. Finanziato dall'UE - V PQ, Thematic Networks (contratto EVR1-CT-2001-20010). Partner CNR & Fondazione IMC Onlus.

MAMA
Azioni sul documento